Blog Article

Article

Stitichezza: un disturbo comune dalle molteplici cause

DATE: 20/12/2018   BY: Vito Cannillo   IN: Fitoterapia

La stitichezza o stipsi è una modificazione della funzionalità intestinale in cui l’espulsione delle feci è ritardata o alterata nel ritmo giornaliero in volume insufficiente e/o di alterata consistenza. Questo disturbo, da non sottovalutare, è da intendersi come manifestazione di disordini correlati ad abitudini alimentari e igieniche, vita sociale e professionale, stress, scelte terapeutiche in caso di malessere/stati patologici. Se lo stile di vita adottato non risponde alle reali esigenze del nostro organismo, questo cerca di manifestare il proprio disagio in diversi modi e la stipsi può essere uno di questi. La stipsi occasionale, forma lieve ma comunque fastidiosa, può verificarsi in occasione di rapidi cambiamenti di ambiente, abitudini, specialmente alimentari, clima, come pure di nuove e inaspettate situazioni emotive; può anche manifestarsi in maniera periodica, in associazione a determinati eventi, ad esempio in concomitanza con il ciclo mestruale nelle donne, per trasferte lavorative, al cambio stagionale. In prospettiva simbolica la stipsi occasionale può rappresentare il bisogno di non lasciarsi andare, il tentativo di difendersi da un ambiente ritenuto ostile, di controllare quanto accade e di trattenere tutte le risorse a disposizione, come anche la tendenza a reagire trattenendo le emozioni, soprattutto in condizioni di disagio psicofisico. Risolvere questo problema significa quindi agire su più aspetti comportamentali, dall’alimentazione all’attività fisica, dalla capacità di rilassarsi all’affrontare serenamente anche le situazioni meno favorevoli. Il risultato sarà non solo una defecazione regolare e senza sforzo, ma anche il raggiungimento di un generale stato di benessere.



COMMENTS

LEAVE A COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *